I gatti di Hemingway e altri mici importanti

I gatti di Hemingway e altri mici importanti

"È tipico dei letterati voler ricostruire un'arcadia personale tra le mura domestiche, un "locus amoenus" fatto di pochi, essenziali oggetti e un unico personaggio principale, altrimenti detto l'ispiratore: il gatto. Come una vera e propria musa felina, una Melpomene con coda e vibrisse, il gatto occupa spesso un posto privilegiato nella vita di scrittori e scrittrici, anzi oserei dire sulla losto scrivania. E non è un caso che siamo noti numerosi esempi di "love affairs" fra le due... categorie, unioni più intense e soprattutto più durature di tanti incontri fra umani: Hemingway e Snowball, Doris Lessing e Yum Yum, Chanlder e Taki, Colette e Saha, Mark Twain e Katalina. Legami fatti di intesa e vicinanza, ma soprattutto di attenzione. Perché si sa, ai gatti va concessa attenzione oltre che tempo se si vuole entrare in contatto con loro, se si è interessati a capirli davvero: così come si deve concedere attenzione a un libro, per comprenderne a fondo il senso."