Ricordi del sangro

Ricordi del sangro

"In questo volume sono raccolte le poesie e alcune musiche scritte dallo straordinario Zio Ninì, Artista eclettico, allegro e malinconico, loquace e pensieroso, passionale, nostalgico, romantico, legato ai ricordi, alle tradizioni, alla sua terra, al Sangro, alla Majella, al Mare verso cui sentiva quel richiamo forte e struggente che traspare nelle sue poesie. Ho custodito gelosamente e con orgoglio i suoi scritti e le sue musiche che mi furono affidati dopo la sua scomparsa (trent'anni orsono!). Le poesie, in fogli dattiloscritti, e gli spartiti originali e inediti, tutti rigorosamente scritti di pugno, erano inseriti in un fascicolo con la prefazione e il titolo "Ricordi del Sangro", allestiti certamente per la stampa.

Forse gli è mancato il tempo oppure meditava di aggiungervi altri "ricordi". Nel timore che quei fogli si possano disperdere e per rendere in qualche modo omaggio all'autore, li ho ordinati aggiungendovi immagini e documenti per farne una pubblicazione affinché resti traccia dei sentimenti e dell'attività di un Musicista e di un Artista poliedrico quale è stato Leonida Torrebruno." (Vittorio Renzetti)