Equilibri dinamici di una realtà complessa

Equilibri dinamici di una realtà complessa

Questo libro vede un continuo intreccio fra geografia e ambiente con la convinzione che devono essere recuperate dignità e plurivalenza della prima e con la consapevolezza che ci si deve confrontare con la complessità e la dinamicità del secondo. L'approccio moderno non può che essere geografico, di una geografia costruttiva ed operativa, in grado di studiare in modo positivo, sotto l'aspetto teorico e pratico, problemi complessi e interdipendenti.

L'intreccio tematico si concretizza in un intreccio di difficoltà: un corretto approccio ai temi ambientali, soprattutto dal punto di vista di operatività e di scelte non solo settoriali o locali, vede certamente nella Geografia lo strumento più efficace. Ben vengano dunque le precisazioni lessicali e contenutistiche disseminate nel volume, nei riguardi ad esempio della Geografia "ambientale"; della distinzione fra "fatti naturali" e "fatti spontanei"; della "struttura architettonica" di territorio e regione risultante dalla composizione di elementi fisici e biotici diversi; delle differenze fra "protezione" e "bonifica"; della questione ambientale che deve diventare una questione di equità e di solidarietà.