La voce dell'anima e in fondo il mare

La voce dell'anima e in fondo il mare

Nell'incontro con i personaggi e le creature che sfilano nei vari capitoli si articola il racconto tridimensionale: immagine poesia e prosa, ed è tutto un sentire, osservare, partecipare la realtà, che rimanda la voce dell'anima di Massimo. L'emozione per la bellezza della natura, ripresa in fotografia a fermare il tempo che dura, l'attimo che incide per sempre. L'amore per Viviana, l'affetto e le premure per la madre Olga, per la figlia, la benevolenza per le persone che soffrono, il valore dell'amicizia. E poi l'entusiasmo per le cose semplici, il senso pratico, la sua gentilezza, qualificano un artista partecipe, carico di umanità.