I processi psicologici della scoperta scientifica. L'armoniosa complessità del mondo

I processi psicologici della scoperta scientifica. L'armoniosa complessità del mondo

Con questa indagine sui processi mentali, emotivi e logici che soggiacciono alle intuizioni relative alle scoperte scientifiche ci si situa all'interno di alcune teorie: quella della struttura delle rivoluzioni scientifiche elaborata da Thomas Kuhn, quella relativa all'apprendimento dall'esperienza di Wilfred Bion e infine quella dell'inconscio strutturato come insiemi infiniti proposta da Ignacio Matte Blanco. Questi tre approcci alla scienza ed alla conoscenza vengono collegati, e attraverso tale collegamento viene analizzato il lavoro dello scienziato all'interno di un paradigma, la crisi e la perdita del paradigma stesso, il dolore legato a tale perdita, la regione di libertà creativa che si situa tra il superamento del vecchio paradigma e l'instaurarsi del nuovo, le dialettiche di gruppo all'interno delle comunità scientifiche. Viene anche indagato il ruolo dell'inconscio nelle scoperte scientifiche e nell'elaborazione di nuove teorie, il suo linguaggio non aristotelico, la sua struttura multidimensionale, il valore cognitivo dell'emozione.